FANDOM


Ubicazione: Via Lattea / Squarcio di Caleston / Sistema Balor / Cernunnos

Prerequisito: Mass Effect 3: Il Leviatano (Mass Effect 3)


DescrizioneModifica

Mass Effect 2Modifica

L'ostile Caleston è il satellite più grande del gigante gassoso Cernunnos. Un asteroide precipitato in tempi antichi depositò grandi quantità di elemento zero nel mantello di zolfo fuso. Le operazioni minerarie della Eldfell-Ashland Energy hanno reso Caleston la principale fonte di materia prima per i nuclei delle astronavi nell'intera Fascia di Attica.

Caleston presenta un forte vulcanismo dovuto agli influssi gravitazionali di Cernunnos. A causa della scarsa energia solare, le piante di Caleston non sono a base di carbonio e fotosintetiche, ma a base di silicio e termosintetiche (richiedono calore e non raggi solari per innescare le reazioni chimiche). Questi organismi crescono in prossimità delle bocche vulcaniche e si moltiplicano durante le esplosioni solari, quando la luminosità di Balor può raddoppiare o addirittura triplicare. Purtroppo il pianeta è poco adatto alla colonizzazione e la sua biodiversità è stata considerata "a rischio" dal Comitato del Consiglio della Cittadella per i Pianeti Abitabili.

Mass Effect 3Modifica

Caleston è il satellite più grande del gigante gassoso Cernunnos. Asteroidi precipitati in tempi antichi depositarono grandi quantità di elemento zero nel mantello di zolfo fuso. Le operazioni minerarie della Eldfell-Ashland Energy avevano reso Caleston la principale fonte di materia prima per i nuclei delle astronavi nell'intera Fascia di Attica, con l'attività industriale che rappresentava una seria minaccia per la biodiversità nativa di Caleston.

Caleston presenta un forte vulcanismo dovuto agli influssi gravitazionali di Cernunnos. A causa della scarsa energia solare, le piante di Caleston non sono a base di carbonio e fotosintetiche, ma a base di silicio e termosintetiche (richiedono calore e non raggi solari per innescare le reazioni chimiche). Questi organismi crescono in prossimità delle bocche vulcaniche e si moltiplicano durante le esplosioni solari, quando la luminosità di Balor può raddoppiare o addirittura triplicare. Purtroppo, le forme di vita che respirano ossigeno non possono vivere all'esterno delle numerose cupole urbane, divenute un bersaglio dei Razziatori dopo che questi hanno sbaragliato la flotta posta in difesa di Caleston.

Giacimenti minerariModifica

Risultato Scansione Iniziale: Ricco

Minerali Quantità Valore Indicativo
Palladio Media 8 000
Platino Bassa 3 500
Iridio Bassa 4 500
Elemento Zero Media 5 000

Curiosità Modifica

Concept art di Caleston
  • In origine, Caleston era il luogo nel quale il giocatore avrebbe dovuto incontrare per la prima volta Liara T'Soni, oltre a dover affrontare molteplici missioni. A causa della programmazione e problemi di codifica, Caleston vide pesanti tagli ai contenuti durante lo sviluppo di Mass Effect prima di essere infine rinominato Therum. In origine c'era una stazione mineraria che serviva come punto centrale. Gran parte dell'architettura di questa stazione è stata riproposta più tardi per la location del combattimento finale in Impatto Imminente. La storia di sfondo è servita più tardi come base per il rifugio criminale su Omega.
  • Un rapporto della Rete informativa dell'Alleanza afferma che Caleston è stato attaccato da Cerberus. Di conseguenza, il prezzo dell'Elemento Zero è aumentato.
  • Caleston è una location di missione nel minigioco N7 HQ Galassia in Guerra per Mass Effect 3.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale