FANDOM


Voci Codex primario Modifica

Araldo Modifica

Il Razziatore denominato "Araldo" è ritenuto il più grande e antico dell'armata di queste creature meccaniche. Dalle profondità dello spazio oscuro, l'Araldo riuscì a controllare i Collettori, una specie di bipedi insettoidi di dimensioni umane, inducendoli a uccidere e rapire gli abitanti delle colonie umane più vulnerabili. I Collettori seminarono il panico nell'intera galassia, sterminando un numero quasi incalcolabile di innocenti. I coloni superstiti descrissero il tono delle minacce dell'Araldo, trasmesse dai Collettori durante gli attacchi, come "viscerale e terrificante".

L'Alleanza ha riconosciuto l'Araldo tra i Razziatori che hanno guidato l'attacco alla Terra.

Razziatori Modifica

Un mito comune a molte culture della galassia, i Razziatori venivano immaginati come mostri spaziali in grado di divorare intere stelle. Indagando sulle fonti di queste leggende, gli archeologi scoprirono ben poco oltre al tema del demone distruttore che ricorre nelle civiltà primitive.

Oggi i Razziatori rimangono in gran parte un mistero, ma la galassia non mette più in dubbio la loro esistenza. Ormai sono una minaccia tragicamente reale.

Sovereign Modifica

"Sovereign" è il nome del primo Razziatore mai incontrato dalle attuali specie della Cittadella. Inizialmente i leader militari ritenevano che la Sovereign fosse una nave ammiraglia Geth o Prothean comandata da Saren Arterius, uno Spettro rinnegato, ma la realtà era molto più allarmante. L'enorme nave era un organismo senziente che controllava la volontà dello stesso Saren.

Gli attacchi della Sovereign contro Eden Prime e la Cittadella dimostrarono chiaramente la superiorità tecnologica dei Razziatori. Il formidabile potenziale offensivo e difensivo della Sovereign le permise di respingere le flotte combinate della Cittadella, e con i suoi campi di forza era addirittura in grado di atterrare sulla superficie dei pianeti.

La missione della Sovereign, per aprire un portale galattico che consentisse agli altri Razziatori di uscire dallo spazio oscuro, fu miracolosamente sventata. Durante la Battaglia della Cittadella, la Sovereign fuse la propria coscienza con quella di Saren. Quando la morte dello Spettro destabilizzò il segnale lasciando la Sovereign del tutto indifesa, il Razziatore venne attaccato e distrutto.

Indottrinamento Modifica

L'indottrinamento dei Razziatori è un modo subdolo di corrompere le menti degli organici. "Riprogrammano" il cervello con condizionamento fisico e psicologico, tramite l'uso di campi elettromagnetici, infrasuoni, ultrasuoni e altri metodi subliminali. Il controllo dei Razziatori sul sistema limbico lascia la vittima particolarmente suscettibile alla suggestione.

Gli organici sottoposti a indottrinamento potrebbero lamentare mal di testa e ronzii o fischi nelle orecchie. Col passare del tempo, mostrano segni di inquietudine e paranoia, con il possibile manifestarsi della sensazione di "essere osservato" e di allucinazioni di "presenze spettrali". Infine, il Razziatore ottiene la capacità di usare il corpo della vittima come amplificatore per il suo segnale, manifestandosi come "voci aliene" nella mente.

L'indottrinamento può creare l'agente segreto perfetto. La "suggestione" di un Razziatore può manipolare le vittime, spingendole a tradire gli amici, a fidarsi dei nemici o a considerare i Razziatori con venerazione. Se un Razziatore dovesse riuscire a convertire un capo politico o militare in posizione di spicco, il caos risultante potrebbe sconvolgere intere nazioni.

Sul lungo termine, gli effetti fisici della manipolazione sono insostenibili. Le capacità mentali superiori tendono a decadere, riducendo infine la vittima a un animale farfugliante. È anche possibile un indottrinamento rapido, il quale, però, porta a tale decadimento nel giro di giorni o settimane, mentre un indottrinamento lento e graduale consente alla vittima di durare per mesi o anni.

Gli animali reagiscono spesso con confusione, paura o rabbia ai suoni ad alta e bassa frequenza emessi dai Razziatori.

Varianti di Razziatori Modifica

Le specie della Cittadella suddividono le varianti note di Razziatori in quattro categorie:

  • NAVI PRINCIPALI. Sono i Razziatori analoghi alla Sovereign, lunghi circa due chilometri. In genere attaccano corazzate, installazioni difensive e città industriali delle civiltà organiche. Gli esperti ritengono che i Razziatori "mietano" una sola specie organica in ogni ciclo allo scopo di creare queste navi mastodontiche.
  • NAVI DA GUERRA. Lunghe circa 160 metri, costituiscono il grosso della flotta dei Razziatori. Attaccano incrociatori e altre navi minori, oltre ai centri di comunicazione e di comando nemici. I ricercatori sostengono che queste navi siano originate dalle specie organiche che i Razziatori hanno scartato per la costruzione delle navi principali.
  • TRASPORTI. Conducono i mutanti sui pianeti da conquistare e le vittime della mietitura ai centri di trattamento dei Razziatori. La lunghezza varia dai 200 metri al chilometro. A differenza delle navi principali e quelle da guerra, questi mezzi non sembrano autocoscienti, ma più probabilmente sono controllati a distanza da altri Razziatori.
  • PROCESSORI. Meglio noti come "navi-macello", sono stazioni mobili per la raccolta di DNA. Analogamente ai trasporti, sembrano controllati a distanza da altri Razziatori senzienti.

Banshee Modifica

Le banshee sono Asari mutate spesso alla guida delle forze dei Razziatori. I Razziatori sottopongono al trattamento solo le Asari dotate di geni Ardat-Yakshi attivi o latenti, responsabili di un disturbo neurologico che migliora le facoltà biotiche ma uccide istantaneamente chiunque si accoppi con l'Asari in questione.

Trascinandosi come se si contorcessero dal dolore, le macilente banshee sono avversarie sorprendentemente tenaci. Con i loro prodigiosi poteri biotici possono scagliare sfere energetiche letali e creare onde d'urto mentre si rigenerano. I soldati dell'Alleanza, tuttavia, temono soprattutto la loro capacità di proiettare un campo di distorsione personale che usano per "teletrasportarsi" sul campo di battaglia. I loro gemiti non sembrano avere effetti fisiologici, ma l'impatto psicologico è notevole.

Alla morte della banshee, i geni Ardat-Yakshi innescano un'implosione biotica per impedire che l'Asari finisca in mano nemica.

Bruto Modifica

Il bruto è una colossale amalgama di tessuti organici turian e krogan mutati dai Razziatori. Per via dell'incompatibilità tra le specie destro-proteiche e levo-proteiche, come nel caso di Turian e Krogan, particolari impianti regolano i processi biochimici del bruto per ridurre il rischio di rigetto.

L'unione tra l'abilità militare dei Turian e l'istinto combattivo dei Krogan è la vera forza del bruto, in grado di sventrare i mezzi corazzati per accanirsi sulle truppe al loro interno. I soldati sono invitati a mantenere le distanze dei bruti e, ove possibile, a non ingaggiarli senza un adeguato supporto.

Cannibale Modifica

I Cannibali sono Batarian mutati che i Razziatori schierano come unità da prima linea. Si sono guadagnati questo appellativo per la tendenza a divorare i cadaveri dei compagni caduti in battaglia. In questo modo i cannibali innescano un processo biochimico che consente di guarire spontaneamente dalle ferite e di sviluppare una nuova corazza chetinosa. I cannibali trasformati sembrano anche più intelligenti, in quanto scelgono un approccio più strategico e usano al meglio le coperture presenti.

Devastatore Modifica

I devastatori sono rachni che i Razziatori hanno trasformato in unità d'artiglieria pesante con interventi d'ingegneria genetica e impianti cibernetici. Simili a torrette organiche ambulanti, possono sostenere e infliggere danni considerevoli.

I devastatori sono provvisti di sacche di uova che generano creature più piccole a ciclo continuo. Se le sacche vengono distrutte, in battaglia o alla morte del devastatore, il loro contenuto si scaglia contro il nemico più vicino ed esplode all'impatto. Il cadavere dei devastatori esala gas tossici e forma una pozza d'acido corrosivo.

Secondo gli scienziati dell'Alleanza, per i Razziatori è più semplice assumere il controllo dei Rachni grazie alla predisposizione neurologica di questa specie all'intelletto collettivo.

Mietitore Modifica

Quando l'ombra di un Mietitore si staglia sulla superficie di un pianeta, significa che è in atto un'invasione dei Razziatori. Con la loro eccezionale apertura alare, questi esseri imponenti possono avventarsi rapidamente sulle prede.

Tra le fauci dei Mietitori sono installate due armi pesanti che sparano a fuoco alternato. In genere la sola presenza di un Mietitore preannuncia l'arrivo delle temibili truppe terrestri dei Razziatori.

Mutante Modifica

I mutanti sono le aggressive e irrazionali truppe di fanteria dei Razziatori. Vengono creati trafiggendo Umani vivi o morti su lunghi spuntoni meccanici, in grado di estrarre rapidamente acqua e minerali per rimpiazzarli con protesi cibernetiche. Questi dispositivi rianimano i tessuti e la carne morta, trasformando i cadaveri in raccapriccianti macchine assassine.

I Razziatori schierano orde di mutanti per sopraffare il nemico. L'incapacità di provare dolore e la tendenza ad attaccare in gruppo rendono queste truppe ancora più pericolose.

Predatore Modifica

I predatori sono Turian mutati che in genere comandano e proteggono le altre truppe dei Razziatori. Queste esili creature corazzate rappresentano di per sé una minaccia significativa, ma diventano ancora più insidiose alla guida di una task force dei Razziatori.

I marine dell'Alleanza affermano di aver visto dei predatori avvolgere mutanti e cannibali in una bolla d'energia che genera un coriaceo strato corazzato. Per questo motivo, i soldati dell'Alleanza hanno l'ordine di dare la priorità ai predatori, nel caso questi siano schierati insieme a mutanti o cannibali.

Voci Codex secondario Modifica

Capacità dei Razziatori Modifica

I Razziatori sono tecnologicamente superiori alle specie organiche della galassia, ma la vera entità di tale superiorità è oggetto di dibattito nella comunità galattica.

I motori iperluce e i propulsori dei Razziatori raggiungono una velocità massima due volte superiore rispetto a quella delle navi della Cittadella. Analizzando il loro arrivo dallo spazio profondo, si stima che possano coprire circa 30 anni luce di distanza nel giro di 24 ore.

Le fonti energetiche dei Razziatori sembrano violare le leggi della fisica conosciute. In genere i Razziatori distruggono le infrastrutture di rifornimento invece di sfruttarle a proprio vantaggio, perciò è evidente che non utilizzano gli stessi carburanti impiegati dalle specie organiche. Di conseguenza, i Razziatori possono attaccare senza badare ad alcuna necessità logistica, se non per trasferire i mutanti da un pianeta all'altro. A differenza delle navi della Cittadella, inoltre, non devono scaricare periodicamente il proprio nucleo di forza, anche se a volte sembrano sprigionare un'intensa energia statica durante l'atterraggio sui pianeti.

L'arma primaria delle navi principali dei Razziatori fa impallidire quella delle corazzate classe Everest dell'Alleanza. Nessuna corazzata è mai sopravvissuta a un colpo diretto di quest'arma micidiale, che si stima possa avere tra i 132 e i 454 chilotoni di potenza. Anche contro bersagli corazzati, come i siti missilistici di superficie, l'arma può fondere qualsiasi tipo di metallo. Come se non bastasse, i sofisticati sistemi di puntamento e di correzione della mira garantiscono una gittata di gran lunga superiore a quella delle corazzate e degli incrociatori delle specie organiche.

Le barriere cinetiche delle navi principali dei Razziatori possono resistere al fuoco concentrato di una piccola flotta, anche se mostrano una certa vulnerabilità contro le armi progettate per bypassare gli scudi, come i Javelin, i laser GUARDIAN o i cannoni Thanix. Il problema è avvicinarsi a distanza di tiro: gli armamenti difensivi dei Razziatori, analogamente al sistema GUARDIAN, possono puntare e abbattere con la massima precisione i caccia nemici in avvicinamento.

Mietitura Modifica

Nonostante la loro immane potenza, i Razziatori impiegherebbero decenni o addirittura secoli per "mietere" ogni specie senziente della galassia. La fase più impegnativa di questo brutale processo è la raccolta di DNA dalla popolazione. Per accelerare i tempi, i Razziatori si attengono a una specifica procedura.

Le vittime che collaborano, si arrendono o vengono catturate dai mutanti sono smistate nei campi di raccolta. Pare che i mutanti possiedano recettori visivi, olfattivi e tattili che consentono di analizzare il DNA delle vittime. I soggetti ritenuti idonei sono poi trasferiti dai campi di raccolta ai mezzi denominati "processori", mentre tutti gli altri vengono trasformati in mutanti o indottrinati per fungere da schiavi. I Razziatori ricorrono a quest'ultima soluzione per infondere false speranze nelle loro vittime: i prigionieri aggressivi diventano infatti più docili vedendo i propri simili obbedire e quindi sopravvivere ai Razziatori.

I processori riducono le vittime in una poltiglia facilmente trasportabile. Come nei mattatoi, le navi sono progettate in modo che le vittime non possano sentire né udire ciò che sta accadendo a bordo, scongiurando episodi di panico. I soggetti vengono inseriti in speciali capsule che disintegrano le strutture cellulari e depositano il prodotto finale in vasche di raccolta.

La mietitura è un processo straordinariamente efficiente. Si stima che i 400 processori sbarcati sulla Terra possano uccidere circa 1,86 milioni di Umani al giorno. Considerando anche i caduti in battaglia e i decessi per malattie o carestie, di questo passo il pianeta resterà disabitato nel giro di un decennio. E con i mutanti e gli schiavi indottrinati che costruiscono senza sosta nuove strutture di macellazione, il ritmo è destinato ad accelerare.

Vulnerabilità dei Razziatori Modifica

Anche se tecnologicamente superiori alle forze della Cittadella, i Razziatori hanno subito perdite nelle battaglia scoppiate in tutta la galassia. Ciò significa che con le armi e le strategie giuste è possibile sconfiggere i Razziatori, almeno teoricamente.

A differenza dei portali galattici di loro invenzione, i Razziatori non possiedono scudi quantici. Una protezione di questo tipo lascerebbe i Razziatori completamente isolati dal mondo esterno fino alla disattivazione dello scudo. Forse è per questo che preferiscono ricorrere alle più tradizionali barriere cinetiche.

Le barriere cinetiche delle navi principali dei Razziatori possono resistere al fuoco congiunto di due corazzate, ma di fronte a un maggiore potenziale offensivo finiscono inevitabilmente per cedere. Le armi progettate per massimizzare i danni termici, come i modelli Thanix, sono più efficaci contro i Razziatori rispetto ai semplici impatti cinetici.

Fortunatamente, le barriere delle navi da guerra dei Razziatori sono molto meno temibili. Avvicinandosi al bersaglio senza farsi distruggere, un solo incrociatore o un ampio schieramento di caccia potrebbe disabilitare o annientare una di queste navi.

Le fonti energetiche dei Razziatori non sono inesauribili. Per sbarcare su un pianeta, ad esempio, un Razziatore deve ridurre notevolmente la propria massa. Questo trasferimento d'energia ai generatori di massa riduce sensibilmente la potenza delle barriere cinetiche.

La Sovereign venne distrutta mente assumeva il controllo diretto di Saren, e la morte dello Spettro sovraccaricò gli scudi della nave lasciandola indifesa. Da allora, i Razziatori sembrano aver posto rimedio a questa vulnerabilità.

Le navi principali dei Razziatori sono meno agili e reattive delle corazzate della Cittadella. Queste possono quindi uscire dalla velocità iperluce dietro una nave principale e puntare le armi prima che il Razziatore abbia il tempo di rispondere al fuoco. Tuttavia, la tattica risulta inefficace contro una formazione di Razziatori.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale