FANDOM


“Per questo ti trovo così affascinante. Hai avuto un contatto con la sonda di Eden Prime. Hai sperimentato una tecnologia prothean funzionante!”

La Dottoressa Liara T'Soni è una ricercatrice asari che ha trascorso gli ultimi cinquant'anni della sua vita a studiare la tecnologia e la cultura Prothean, specializzandosi nell'estinzione dei Prothean. È nata su Thessia nel 2077, per un'età di "soli" 106 anni—a mala pena un'adulta in termini asari. Possiede già una vasta comprensione dei Prothean ed è altamente addestrata nell'uso dei poteri biotici. È un potenziale interesse amoroso per uno Shepard uomo o una Shepard donna.

Mass Effect Modifica

Abilità Modifica

ME1 Asari Ally


Dossier Modifica

Unica figlia della Matriarca Benezia, Liara è stata cresciuta solo da sua madre. Sapeva poco di chi fosse suo padre, solo che era un'altra asari. Liara è una purosangue, un fatto che le fa ipotizzare che questo sia il motivo per cui suo "padre" non abbia voluto farsi apparentemente identificare.

Fin dalla tenera età, Liara rimase affascinata dai Prothean, vedendoli come fantastiche e misteriose figure. Crescendo, non ha gradito il suo ruolo di figlia di Benezia ed ha evitato la vita di suo madre come figura importante negli affari galattici. La posizione di Benezia significava che Liara avrebbe affrontato grandi aspettative da tutti. Liara scelse una carriera in archeologia per soddisfare i suoi interessi e fuggire dalle pressioni di essere la figlia di una figura così di rilievo. A causa del suo lavoro, Liara ha trascorso la maggior parte del suo tempo in solitudine.

Il suo lavoro l'ha infine portata nel sistema Knossos nell'ammasso di Artemis Tau, al sito di una rovina Prothean sul pianeta minerario Therum. Quando delle forze dei geth arrivano sul pianeta nel 2183, Liara si nasconde nelle vecchie catacombe ed attiva le barriere. Tuttavia, rimane accidentalmente sospesa in un campo di energia, incapace di muoversi a meno che qualcuno arrivi e la liberi.

LiaraStasis3
In seguito alla rivelazione del coinvolgimento di Benezia con lo Spettro rinnegato Saren Arterius, il Comandante Shepard viaggia su Therum per trovare Liara T'Soni e scoprire ciò che sa. Quando la squadra di Shepard la trova, Liara li supplica di aiutarla, offrendosi di spiegare cosa le è successo chiedendo di essere liberata.

Se Shepard si occupa prima di eseguire altre indagini e ritarda significativamente il salvataggio di Liara, quest'ultima scambia i suoi soccorritori per invenzioni della sua immaginazione come risultato dell'essere rimasta bloccata per lungo tempo. Tuttavia, asseconda le sue "allucinazioni" e risponde alle loro domande. Capisce che sono reali solo quando la squadra appare alle sue spalle e abbastanza vicino da liberarla.

La squadra di Shepard apprende ben presto che Liara è all'oscuro delle attività di Benezia e non parla con sua madre da molti anni. Quando Liara chiede perché i geth le stiano dando la caccia, un membro della squadra specula che Saren potrebbe ritenere necessaria la sua esperienza sui Prothean per aiutarlo a trovare il Condotto. Dopo una breve colluttazione con le forze di Saren e la conseguente fuga dalle rovine in fase di crollo, Liara si unisce all'equipaggio della Normandy.

Liara using singularity
Apparentemente, la sua competenza sui Prothean e la garanzia di essere al sicuro sono le sue giustificazioni per restare a bordo, ma Liara diventa uno dei possibili membri della squadra di Shepard, disponibile per le situazioni pericolose in prima linea. È abituata a difendersi nei remoti siti archeologici—spesso assaltati da bande di predoni in cerca di manufatti—ed in combattimento è un formidabile alleato focalizzata sul combattere quasi esclusivamente con i suoi poteri biotici.

Come si viene a sapere, la conoscenza di Liara del Condotto non è molta, sa solo che è connesso all'estinzione dei Prothean. Mezzo secolo di ricerche le ha fatto scoprire degli schemi rivelatori che alludono ad un antico insabbiamento galattico - non dimostrabile, ma il suo istinto le dice il contrario. Al suo primo debriefing a bordo della Normandy, Liara condivide la sua teoria di estinzione ciclica: i Prothean sono stati solo l'ultima di una lunga serie di civiltà violentemente distrutte dopo aver raggiunto il loro apice. Liara è sorpresa dalla rivelazione di Shepard sulla responsabilità dei Razziatori nell'estinzione dei Prothean, ma ritiene che sia vera, poiché ci sono poche prove dell'esistenza dei Prothean—come se qualcosa o qualcuno non volesse vedere risolto il mistero della loro scomparsa.

Liara è timida e non abituata a mentire, un tratto del quale Ashley Williams è tentata di approfittare—"Vuoi che le chieda della sua vita sessuale? Potrebbe essere interessante." In ogni caso, Liara viene vista con sospetto dal resto dell'equipaggio della Normandy a causa del suo legame con Benezia. In difesa della madre, Liara conosce Benezia abbastanza bene da essere sorpresa di scoprire che sta lavorando con Saren, e non crede che lo stia aiutando di sua spontanea volontà. Shepard può parlare con Liara riguardo sua madre e discutere i motivi per cui Benezia sta aiutando Saren, della cultura asari in generale e dei pregiudizi che circondano la specie di Liara.

Liara è inizialmente attratta da Shepard perché il Comandante ha avuto un contatto con la tecnologia dei Prothean su Eden Prime. Sfortunatamente, poiché Liara è abituata alla solitudine, confessa che sembra sempre dire qualcosa di imbarazzante quando ci sono altre persone in giro. Quando Shepard scherza sul fatto che Liara suona come se volesse dissezionare il Comandante in laboratorio, Liara diventa frustrata e afferma che intendeva dire che Shepard sarebbe un esemplare interessante da studiare a fondo, imbarazzandosi ulteriormente. Liara ha discretamente cercato la storia in servizio di Shepard per saperne di più, preoccupandosi di sembrare ridicola se avesse chiesto direttamente al Comandante. Il suo interesse scientifico può diventare un'attrazione romantica che Shepard può scegliere di assecondare.

Anche se Shepard ha altri interessi romantici, Liara si preoccupa ancora per il Comandante, entrando in empatia con gli incubi di cui Shepard soffre a causa della visione della sonda. Liara è molto compassionevole—è persino dispiaciuta per Saren perché sta impazzendo a causa dell'indottrinamento.

Durante la missione su Noveria, Gianna Parasini menziona a Shepard che Matriarca Benezia è in visita alla Vetta 15. Se Liara è sulla Normandy e non si trova con la squadra di sbarco, un membro della squadra suggerisce di portarla per confrontarsi o possibilmente ragionare con sua madre. Indipendentemente dalla presenza di Liara, Benezia è stata irrimediabilmente indottrinata e deve essere fermata. Se Liara affronta sua madre, tuttavia, riceve personalmente l'orgogliosa approvazione di sua madre durante i suoi ultimi brevi momenti di lucidità. Ascolta infine l'addio di sua madre mentre quest'ultima soccombe a causa delle sue ferite.

Normandy Liara EmbracingEternity
A bordo della Normandy, Liara scoraggia i tentativi di parlare di sua madre, anche se si confida se Shepard preme sulla questione. Ha un qualche conforto dal fatto che Benezia ha provato a fermare Saren, non importa come il tentativo sia andato a finire. Sceglie di ricordare Benezia come quella che conosceva, non come è finita.

Mentre Shepard ottiene visioni frammentate da varie fonti durante la ricerca di Saren, Liara offre le sue abilità di fusione per cercare di dare un senso alle informazioni. Rimane costantemente esausta dopo ogni unione, inducendo Shepard a consigliare frequentemente di farsi visitare dalla Dottoressa Chakwas, ma riprendendosi abbastanza a lungo da spiegare ciò che ha visto. Una volta che Shepard ottiene il Cifratore, la posizione del Portale Mu e il segnale di soccorso dalla Sonda Prothean su Virmire, Liara riconosce infine abbastanza prove da determinare la posizione del Condotto: Ilos.

Relazione Modifica

“C'è qualcosa di molto complesso in te, Shepard.”

Se Shepard porta avanti una relazione con Ashley o Kaidan oltre ad una relazione con Liara, lei e l'altra persona alla fine costringeranno il Comandante a scegliere solo uno dei due. Liara non capisce molto i rapporti tra gli umani, ma le è chiaro il concetto di gelosia. Se l'altra persona si tira fuori, lei esprime sollievo per il fatto che Shepard l'abbia scelta, ma si sente comunque dispiaciuta per la/il rivale.

Liara rivela infine che non è mai stata intima con qualcuno e trova l'idea scoraggiante. Arriva gradualmente a fidarsi del Comandante, sentendo che condividono un legame speciale. Tuttavia, sente che i tempi sono troppo oscuri perché loro possano lasciarsi andare e si rammarica di dover compiere questo sacrificio per il bene della missione. Durante il blocco a terra della Normandy, Liara si reca dal Comandante per rassicurarlo e arrivano quasi a baciarsi prima di essere interrotti da Joker.

Quando la Normandy fugge ed è in rotta verso Ilos, Liara va a trovare Shepard nella cabina del Capitano, affermando di voler trascorrere la notte con lui. Ha paura di non vedere mai più Shepard, anche se è certa che passare la notte con lui sia ciò che vuole. L'umore di Shepard determina il fatto che consumino o meno il loro amore.

Se le missioni su Feros, Noveria e Virmire sono state completate prima di recuperare Liara, una relazione tra lei e Shepard diventa impossibile a causa del frenetico avanzare degli eventi successivi che impediscono interazioni significative tra i due.


Mass Effect: Redemption Modifica

Mass Effect: Redemption 1 Modifica

Liara and Feron meet Cerberus
Due mesi dopo la sparizione del Comandante Shepard, Liara noleggia una corsa su una nave mercantile diretta su Omega. In prossimità della stazione, il capitano batarian del mercantile e due turian dell'equipaggio cercano di estorcere denaro a Liara con delle ulteriori "tasse di attracco". Disgustata, si rifiuta ed utilizza i suoi poteri biotici per metterli fuori combattimento. Liara fa quindi attraccare la nave, dichiara al personale di atterraggio che la sua visita è sia per motivi personali che di affari, e parte per raggiungere il suo obiettivo.

Più tardi, nell'Afterlife, Liara ottiene inutili commenti da un elcor scortese quando prova a chiedere in giro del suo contatto. Quando il contatto appare poco vicino, Liara gli chiede subito cosa sa, ma il contatto è irremovibile sulle misure di sicurezza extra e la costringe a seguirlo fuori. Liara viene colta di sorpresa quando il contatto nasconde entrambi da delle spie che li stanno seguendo, e solo dopo essersene liberato, Feron, il suo contatto, rivela le sue informazioni.

Scoprendo che Shepard si trova in una capsula di stasi e probabilmente è morto, Liara afferma con determinazione di aver bisogno di vedere Shepard con i propri occhi. Non le importa del costo dell'impresa né spostarti a piedi attraverso Omega, ma lungo la strada lei e Feron cadono in un'imboscata dei mercenari Sole Blu. Dopo essere stati sconfitti, a Liara vengono chiesti i motivi per i quali vuole trovare Shepard dal leader krogan del gruppo che agisce per conto dell'Ombra. Liara dice loro sostanzialmente di farsi gli affari propri quando all'improvviso un cecchino spara dal nulla ed elimina i mercenari. Liara e Feron cercano di scappare dal trambusto, solo per imbattersi nella gente che ha ucciso i loro carcerieri: agenti di Cerberus, guidati da Miranda Lawson.

Viene suscitato l'interesse di Liara quando Miranda sostiene che Cerberus potrebbe essere in grado di riportare indietro Shepard. Liara e Feron li seguono in un alloggio sicuro per un incontro con l'Uomo Misterioso. Feron la avvisa del pregiudizio razziale del gruppo, ma Liara si trattiene dal giudicare finché condivideranno lo stesso obiettivo di riportare indietro Shepard.

Liara capisce male il titolo del leader di Cerberus come "elusivo" quando si incontrano per la prima volta, anche se non gli importa e procede con la discussione dopo averle dato una breve lezione di semantica. Viene quindi a sapere dell'interesse dei Collettori verso Shepard, il coinvolgimento dell'Ombra con gli alieni, e il ruolo per il quale sono stati assoldati Sole Blu. Liara ha il compito di scoprire esattamente perché i Collettori vogliono il corpo di Shepard, l'Uomo Misterioso sa bene che l'interesse personale dell'asari assicurerà anche che i Collettori non ottengano ciò che vogliono. Liara non fa promesse, ma giura di cooperare per il recupero di Shepard.

Mass Effect: Redemption 2 Modifica

Liara meets Aria
Sognando brevemente ad occhi aperti la distruzione della SSV Normandy, Liara viene svegliata da Miranda prima di essere lasciati in strada per riprendere la ricerca. In base alle reazioni di Cerberus nei confronti di Feron, Liara deduce che sia in realtà un agente dell'Ombra. Rendendosi conto che aveva bisogno di una guida per Omega ma abbastanza arrabbiata da colpire bioticamente Feron al viso, Liara alla fine si calma per riprendere a lavorare con lui.

Tornando di nuovo all'Afterlife, Liara segue Feron per un incontro con la regina pirata Aria T'Loak. Molestata sessualmente da un batarian grasso e scambiata per "merce" da un volus intraprendente, li prende a calci nel sedere prima che il braccio destro di Aria, Anto, permetta loro di vedere il suo capo. Feron fa tutte le domande che gli servono, ma è reclutanto a rispondere alla domanda di Aria riguardo l'interesse dell'Ombra in Shepard. Liara dice apertamente che l'Ombra è in realtà in affari con i Collettori, facendo infuriare Aria così tanto da farli buttare fuori. Liara vuole una ricompensa per l'informazione che ha fornito, così Aria dà loro la posizione dove i Sole Blu consegneranno il corpo di Shepard all'Ombra.

Liara e Feron assistono segretamente alla contrattazione che si sta svolgendo in un vecchio impianto minerario, ma Liara entra in azione non appena ha la conferma che il corpo è di Shepard. Feron le impedisce a malapena di di fare qualcosa di avventato, suggerendo che userà una torretta vicina per mettere fuori uso la nave dell'agente dell'Ombra Tazzik mentre Liara coglie di sorpresa i partecipanti all'incontro. Tuttavia, il colpo di Feron manca la nave, facendo perdere il vantaggio della sorpresa che aveva Liara e facendo diventare la contrattazione una mischia. Nonostante Liara riesca a neutralizzare i Sole Blu presenti, Tazzik riesce a fuggire da Omega con il corpo di Shepard.

Mass Effect: Redemption 3 Modifica

Liara si avvicina a Feron nel momento immediatamente successivo al recupero fallito, pensando che lui non abbia mai davvero smesso di lavorare per l'Ombra nonostante le precedenti rassicurazioni. Dà a Feron un'ultima possibilità dopo averlo sentito dire che è stato un incidente. I due utilizzano la nave di Feron, situata nelle vicinanze, per inseguire Tazzik.

Liara si lamenta del fatto di dover stare in piedi nell'angusta nave di Feron, anche se abbastanza presto ha problemi più seri da dover affrontare. Dopo l'arrivo in prossimità di Alingon, le sentinelle automatizzate dell'Ombra cominciano a sparare alla nave di Feron. Liara chiede se l'Ombra attacchi attivamente le persone che lavorano per lui, anche se Feron le assicura che all'Ombra non piacciono gli arrivi inattesi. Quando Feron conduce la nave all'interno di un asteroide per far perdere le sue tracce alle sentinelle, Liara ironizza che questa mossa non è sicura nemmeno per loro.

Broker's base on Alingon
Alla base dell'Ombra su Aligon, Liara valuta l'operazione dell'Ombra in base a ciò che sente da Feron. Lei la ritiene inefficiente, in quanto le procedure eccessivamente segrete fanno in modo che gli agenti continuino a fare passi falsi. Feron lo giudica un vantaggio quando finge di avere degli affari con l'Ombra non programmati parlando con una coppia di guardie all'esterno, con Liara nel ruolo di "escort asari".

A causa del costante riferimento a Shepard come una merce, Liara comincia a stancarsi di ascoltare Feron che le spiega lo scopo della base di Aligon. Quando sentono dell'arrivo del corpo di Shepard, seguono con discrezione un Collettore che sta andando a vederlo. Liara passa nuovamente all'azione, ma Feron raccomanda ancora una volta moderazione. Liara lo segue nella stanza privata dell'Ombra, dove sospetta che possano ottenere risposte.

Liara si rivolge direttamente all'Ombra nel suo centro di comando, scoprendo che il suo interesse per il corpo di Shepard è una questione puramente d'affari. Lei rigetta l'idea: oltre agli scrupoli morali, lei ipotizza invece che possa esserci un collegamento tra i Razziatori ed i Collettori, con la figura di Shepard in primo piano in questo puzzle. Si sposta per attaccare l'Ombra, ma scopre che sta in realtà parlando ad un oloproiettore. L'Ombra afferma che Tazzik ha già concluso l'accordo. Infuriata, Liara demolisce l'intero centro di comando con i suoi poteri biotici.

Mentre è alle prese con la catarsi, Feron le si avvicina con una chiavetta dati contenente una gran quantità di operazioni dell'Ombra. Liara pensa che i Collettori abbiano già Shepard, ma le sue speranze vengono rinvigorite quando Feron dice che si trovano ancora al portale nord. Lei vuole andare, ma Feron prende un momento per raccontarle tutto.

Mass Effect: Redemption 4 Modifica

L'allarme alla base di Aligon mobilità il suo personale di sicurezza. Liara sconfigge facilmente un gruppo a modo suo, tra cui le due guardie turian che la adocchiavano in precedenza. Ancora ribollente di rabbia per la rivelazione di Feron di essere un triplo agente che lavora infine per Cerberus, Liara ascolta in silenzio mentre Feron cerca di spiegarsi. Lei comincia a capire la sua situazione ed accetta di tenere la chiavetta dati nel caso gli succeda qualcosa. Liara dà alcuni consigli: lei crede che le parole non siano l'unica cosa che dica la verità.

Ancora una volta, mentre sta per escogitare un piano per prendere la capsula di Shepard, Liara viene nuovamente sorpresa quando Feron esce allo scoperto per avvicinarsi al gruppo ed affermare che l'Ombra ha annullato la trattativa. La momentanea distrazione dà a Liara il tempo necessario per occuparsi delle guardie e del Collettore drone. Il corpo di Shepard è stato nel frattempo riportato sulla nave di Tazzik a causa dell'inganno di Feron. Liara si ferma nel trambusto ma tuttavia è costretta a lasciare indietro Feron quando Tazzik lo immobilizza.

Come promesso, Liara porta il corpo del Comandante a Cerberus. Poiché le valutazioni di Miranda sulle prospettive di Shepard sono cupe, Liara riflette che potrebbe essere meglio lasciar riposare i morti, comparando l'armeggiare con il corpo del Comandante con qualcosa che i Collettori avrebbero potuto fare. L'Uomo Misterioso, tuttavia, ha una prospettiva più ottimista e Miranda lo fa sapere a Liara. Cerberus non ha tuttavia intenzione di fare niente per Feron, e evidenzia il suo salvataggio come un affare di Liara. Lasciando la Stazione Minuteman, Liara ha messo l'Ombra sulla lista dei suoi nemici, e giura di salvare Feron un giorno.


Mass Effect: Paragon Lost Modifica

Liara as a hologram
Nel 2185, due o più anni dopo la distruzione della SSV Normandy, Liara viene contattata dalla sua apprendista Treeya che chiede la sua opinione su un misterioso manufatto ritrovato sulla colonia di Fehl Prime. Dopo aver analizzato le letture del manufatto, Liara ipotizza che si tratti di tecnologia dei Razziatori e comincia ad informare Treeya del coinvolgimento dei Razziatori nell'estinzione dei Prothean e del recente attacco sulla Cittadella. Lei respinge l'opinione generale che la Sovereign fosse soltanto una corazzata estremamente potente guidata da uno spettro rinnegato, raccontando le proprie interazioni con la Sovereign. Tuttavia, le comunicazioni vengono interrotte dall'arrivo di una nave dei Collettori che giunge sul pianeta per rapire la colonia prima che Liara possa dire altro.

Quando viene interrogata dal Tenente Vega, Treeya racconta del suo rispetto verso Liara, ma spiega che dalla sua missione con il Comandante Shepard, le convinzioni di Liara sui Razziatori sono al limite dell'ossessione, a discapito della sua carriera accademica e della sua reputazione. Per il grande pubblico, non c'è ancora alcuna prova concreta che i Razziatori esistano.

Mass Effect 2 Modifica

LiaraT 104
Nel 2185, Liara è diventata una trafficante di informazioni su Illium. Paga le tasse d'attracco di Shepard mentre il Comandante è sul pianeta, avanzando un invito per incontrarla nel suo ufficio. Quando si riuniscono finalmente dopo due anni, tuttavia, Shepard riceve un poco caloroso benvenuto.

Liara non può parlare liberamente al Comandante poiché tutte le sue conversazioni vengono probabilmente registrate. La sua personalità è diventata molto più cupa e spietata, mostrando volontà di infrangere la legge e di minacciare le persone al fine di avere successo nel traffico di informazioni. Utilizza persino una citazione di sua madre, la Matriarca Benezia, mentre minacciava un contatto: "Hai mai affrontato un'unità di commando asari? Pochi Umani sono sopravvissuti per raccontarlo."

Il suo cambio di personalità si rivela più tardi essere attribuito al suo odio nei confronti dell'Ombra ed alla sua determinazione di porre fine alla sua vita per il dolore che l'Ombra le ha causato. Shepard può cercare di penetrare il guscio che si è creata e vedere la vera Liara, ma solo per un momento. Se le viene chiesto se abbia bisogno di qualcosa, Shepard si offre di rintracciare l'agente dell'Ombra noto come l'Osservatore. È anche disposta a fornire al Comandante informazioni sulla posizione di alcune potenziali reclute per la sua missione.

Relazione Modifica

Se Liara era il partner di Shepard nel 2183, viene vista sulla SSV Normandy mentre la nave viene attaccata da un assalitore sconosciuto. All'ordine di Shepard di evacuare, entra in una capsula di salvataggio prima che la Normandy venga distrutta. Dopo che il Comandante Shepard viene riportato in vita attraverso il Progetto Lazarus, l'Uomo Misterioso dice al Comandante che Liara sta probabilmente lavorando per l'Ombra, e in caso affermativo, non ci si può fidare di lei.

LiaraPhoto
Durante il loro primo incontro su Illium, Liara saluta Shepard con un bacio. Una volta che le missioni di Liara su Illium sono state completate, lei confessa di sentirsi in colpa. Aveva capito che Cerberus avrebbe usato Shepard per i loro affari, ma nonostante ciò ha lasciato loro il corpo del Comandante perché non voleva rinunciare a Shepard. Temeva che Shepard l'avrebbe odiata per questo e si scusa. Shepard può scegliere di calmarla rassicurandola di aver fatto la cosa giusta in quanto la sua attuale missione è estremamente importante.

D'altro canto, se Shepard accusa Liara per questo tradimento egoista, Liara respinge l'accusa dicendo che era una speranza che non voleva mettere da parte, e se non l'avesse fatto il Comandante sarebbe rimasto morto. Tra Cerberus ed i Collettori, Liara ha deciso che Cerberus era la migliore scelta che potesse fare e si scusa di nuovo. Dopo aver consegnato il corpo di Shepard, Liara è rimasta su Illium, dedicandosi a dare la caccia all'Ombra, anche se esprime rammarico per il fatto di non poter seguire Shepard.

A bordo della Normandy SR-2, il Comandante ha una foto di Liara vicino al terminale privato nella cabina di Shepard. Se Shepard rimane fedele alla loro relazione, il Comandante osserva la foto di Liara durante il viaggio verso il Portale di Omega 4.

L'Ombra Modifica

Competenza armi Modifica

Poteri Modifica

ME2 Catching Up


Dossier Modifica

“Ho trascorso due anni a progettare la vendetta. Ora avrò la possibilità di trasformarla in un salvataggio.”

Cerberus fornisce a Shepard delle informazioni riguardanti l'Ombra e chiede a Shepard di consegnarle a Liara. Le informazioni forniscono a Liara degli indizi per rintracciare l'Ombra oltre a delle prove che Feron, un amico catturato dall'Ombra, sia vivo.

Liara chiede a Shepard di incontrarla nel suo appartamento per discutere dei piani riguardanti l'Ombra. 25 minuti prima dell'arrivo di Shepard, tuttavia, un assalitore non identificato tenta di colpirla dalla distanza con un fucile di precisione; fortunatamente aveva attivato le sue barriere cinetiche. Invece di scappare immediatamente, Liara passa quattro minuti a lasciare delle tracce per Shepard. Prima di scappare per incontrare il suo contatto Sekat all'ufficio della Baria Frontiers nel Centro Commerciale Dracon, Liara torna al suo appartamento e vede il suo assalitore intrufolarsi in casa sua: lo Spettro Tela Vasir.

Liara è vicina ad incontrare Sekat al terzo piano quando, proprio mentre Shepard, Vasir e la squadra arrivano, si scatena una serie di esplosioni nell'edificio. Infine viene battuta sul tempo da Vasir, che prende le informazioni del salarian dopo averlo ucciso. Liara sorprende la squadra di Shepard quando appare sulla scena dell'omicidio di Sekat, e rivela la vera fazione a cui Vasir è fedele.

Shepard e la squadra puntano quindi le loro armi su Vasir, che manda in frantumi una finestra, lanciando il vetro come distrazione per fuggire. Liara genera un campo biotico per proteggere la squadra, e Shepard placca Vasir fuori dalla finestra rotta, Dopo un breve scontro, anche Liara salta attraverso la finestra, usando i suoi poteri biotici per rallentare la caduta. Mentre Shepard e la squadra vengono rallentati da ondate di mercenari, Liara insegue Vasir con determinazione, mettendola infine con le spalle al muro sulla pista d'atterraggio dell'edificio.

Quando Shepard e la squadra arrivano, Vasir, ora in inferiorità numerica, chiama la sua X3M, salta dentro, e si allontana velocemente. Liara prende un taxi sul quale sale anche Shepard. Shepard guida il veicolo mentre Liara tiene d'occhio Vasir e gli eventuali ostacoli, scambiando occasionalmente delle battute semi-comiche lungo la strada. Quando Shepard chiede delle armi dell'astroauto, Liara osserva seccamente che poiché si tratta di un taxi, "ha solo un tassametro".

Alla fine la raggiungono, e Vasir cerca di colpirli. Tuttavia, Vasir si scontra con un altro veicolo, e quindi si schianta sul tetto dell'hotel Azure. Shepard fa atterrare il taxi sul tetto e Liara si unisce a Shepard per inseguire Vasir. Continuano a combattere gli agenti dell'Ombra nell'hotel finché raggiungono Vasir in una piazza.

Lo Spettro sanguinante prende un ostaggio, e Shepard prova a dissuaderla. Liara è furiosa per le tattiche subdole di Vasir, ma Shepard le ricorda del loro "solito" modo di gestire le cose. Tuttavia, le parole sono inutili e Vasir comincia uno scontro. Combattono Vasir finché lei collassa vicino ad uno dei muri della piazza. Liara si avvicina per prima, prende il disco e si allontana per analizzarlo mentre Shepard dialoga con Vasir prima che lei muoia.

Quando Shepard la raggiunge per annunciare la morte di Vasir, Liara conferma la veridicità dei dati, che è esattamente ciò di cui avevano bisogno per fermare finalmente l'Ombra una volta per tutte. Preoccupata per le condizioni di Feron, Liara diviene posseduta da un senso di urgenza poiché l'Ombra non ha ancora scoperto ciò che è successo a Vasir. Spiega bruscamente le sue decisioni a Shepard, che può scrollarle da dosso le sue paure con le opportune interruzioni.

Liara si unisce a Shepard nell'assalto alla Base dell'Ombra, sulla quale atterrano inizialmente sullo scafo. Le forze dell'Ombra cercano di tenerli fuori, ma la squadra li respinge fino ad una porta esterna. Liara usa un programma di bypass che è illegale persino su Illium, riuscendo ad aprire la porta, e la squadra entra dentro. Da questo punto, combattono nella navi, arrivando infine alle celle della nave.

Liara trova il suo compagno sparito da tempo legato ad una sedia. Feron, tuttavia, non può essere liberato senza restarne ucciso in quanto è collegato ad una macchina di tortura che gli friggerà il cervello nel caso venga manomessa. Dice alla squadra dove disattivarla, e la squadra si incammina per liberare Feron ed eliminare l'Ombra una volta per tutte.

LairoftheShadowBroker
Quando raggiungono finalmente l'ufficio dell'Ombra, scoprono che questa è in realtà uno yahg, una specie che è stata emarginata dalla galassia. L'Ombra si compiace dell'incompetenza di Liara, ma lei dimostra il contrario deducendo le umili origini dello yahg come "trofeo" o "animale da compagnia" dell'Ombra originale. In uno scatto d'ira, l'Ombra lancia via la sua scrivania ed ingaggia Shepard e Liara in combattimento.

Dopo una lunga lotta, in uno sforzo coordinato, Shepard distrae l'Ombra mentre Liara fa cadere il liquido che era contenuto nel soffitto al di sopra dell'Ombra. Il liquido causa il malfunzionamento della barriera dell'Ombra, che muore nella successiva esplosione.

Mentre la squadra si riprende, l'energia va via per un breve lasso di tempo, permettendo a Feron di fuggire. Nell'ufficio dell'Ombra, gli agenti dell'Ombra cominciano a chiedere dell'interruzione del segnale. Liara si avvicina alla moltitudine di computer, e dopo pochi secondi risponde agli agenti.

Liara Broker Message
Con la voce artificialmente distorta dell'Ombra, Liara inventa la storia che l'energia è andata via temporaneamente a causa dell'aggiornamento dell'hardware. Mentre avviene la comunicazione, Feron irrompe nell'ufficio, impugnando una pistola, ma la abbassa quando vede ciò che sta succedendo. Feron e Shepard chiedono se questo è ciò che vuole Liara, e lei ne è sicura. Feron se ne va per controllare i sistemi energetici lasciando Shepard e Liara da soli.

Liara assume la posizione di Ombra, senza che i suoi tirapiedi ne siano al corrente, e promette a Shepard che userà l'organizzazione per cambiare le cose. Aggiunge anche che ora sarà in grado di fornire più informazioni a Shepard grazie alle estese reti dell'Ombra. Giura di utilizzare le risorse dell'Ombra per il bene; per aiutare Shepard a combattere i Razziatori.

Lei e Feron restano sulla Base dell'Ombra. Liara permette a Shepard di andarsene con la promessa di poter tornare in qualunque momento. Shepard può anche invitare Liara a bordo della Normandy per un giro della nave e per parlare. Se Shepard rifiuta di far salire Liara a bordo, lei accetta tristemente il rifiuto. Mentre va via, lei si ferma a guardare il Comandante, solo per non vedersi ricevere lo sguardo del Comandante in cambio.

Relazione Modifica

“Ho trascorso due anni a compiangerti. Perciò, se vogliamo provarci... devo sapere che tornerai.”

Durante la missione dell'Ombra, Shepard ha l'opportunità di confrontarsi con Liara riguardo la loro relazione prima di abbordare la nave dell'Ombra, esprimendo risentimento nei confronti di Liara per l'utilizzo del Comandante nell'aiutare a trovare l'Ombra. Liara risponde che non può "cancellare due anni di lutto."

Dopo la sconfitta dell'Ombra e l'acquisizione della sua posizione da parte di Liara, Shepard le chiede se questo è ciò che vuole. Liara comincia ad elencare i benefici che la sua nuova posizione può offrire a Shepard ma scoppia in lacrime successivamente, incredula che la sua ricerca di vendetta durata due anni sia finita. Se Shepard sceglie di abbracciare Liara, Shepard la rassicura e si baciano delicatamente ma Liara si ferma. Liara suggerisce che loro e la loro relazione sono cambiati dopo due anni, ma se Shepard la interrompe prima che finisca, il Comandante la stringe intimamente e si baciano profondamente.

LOTSB37
Più tardi, Shepard può chiedere a Liara se abbia sviluppato o meno una relazione con Feron, ma Liara assicura a Shepard che lei e Feron sono "solo amici" e che Shepard ha reso chiaro a Feron che lei è, come dicono gli umani, "impegnata". In alternativa, se Shepard non la bacia, lei chiede scherzosamente se il Shepard sia geloso e suggerisce che il Comandante "debba fare qualcosa". A Liara manca Shepard ma non vuole mettere pressione al Comandante.

Shepard ha la possibilità di restare solo un amico o essere di nuovo coinvolto in una relazione amorosa. Indipendentemente dalla scelta, Shepard invita Liara per un drink sulla Normandy. Tornata nella cabina di Shepard sulla Normandy, Liara fa un commento sulla Normandy e menziona di aver incontrato Joker. Se Shepard è una donna e ha una relazione con Liara, Liara riferisce dell'interesse di Joker nel fatto che le due vogliano o meno "rivivere le scene di un video chiamato 'Vaenia'."

Se il Comandante sceglie di continuare la relazione, la conversazione si concentra quindi su Liara che chiede a Shepard del loro futuro. Shepard scherza sul matrimonio, invecchiare ed avere "un sacco di bambini blu". Sentendosi oppressa al pensiero di perdere Shepard di nuovo, Liara ha bisogno di essere rassicurata del ritorno di Shepard. Shepard provoca Liara per avergli chiesto una grande promessa ma suggerisce in maniera sottile che ha bisogno di qualcosa di speciale per cui tornare e le suggerisce di fare un'offerta. In risposta, Liara dice di essere aperta ai suggerimenti, quindi sussulta quando Shepard la stringe a sé.

Mass Effect: Homeworlds Modifica

Liara looking for prothean artifact
In qualità di nuova Ombra, Liara cerca disperatamente un modo per fermare i Razziatori. Viaggiando verso Thessia per esaminare gli archivi Prothean locali, resta delusa dallo scoprire quanto poco contengano.

Liara sfrutta il suo passato cameratismo con la Dottoressa Passante, una vecchia amica di sua madre, per ottenere l'accesso clandestino all'archivio. La dottoressa la aiuta abbastanza gentilmente, ma esprime preoccupazione sulla crescente ostinatezza di Liara nel perseguimento delle sue emozioni. Liara affronta queste paure facendo appello alla fiducia che la dottoressa ha in lei. Passante quindi raccomanda di indagare su Kahje in quanto le rovine Prothean del pianeta sono molto più vaste.

Una volta lì, Liara persuade un funzionario hanar con un "contributo considerevole" per permetterle di visitare un sito Prothean sommerso che è diventato un santuario hanar. Un drell di nome Quoyle la conduce al santuario, ma all'arrivo i sistemi difensivi del santuario lanciano dei siluri contro la nave di Quoyle. Quando la nave viene colpita, Liara usa i suoi poteri biotici per evitare che affondi mentre Quoyle la guida all'attracco. Lei scherza che le piacerebbe "scambiare due parole" con chiunque abbia sparato quei siluri.

Non c'è nessuno ad accogliere Liara e Quoyle quando emergono dalla nave, in quanto i corpi del personale sono sparsi in tutta la struttura. Liara è impressionata dal sito nonostante i corpi, anche se ben presto incontra il loro assalitore: un Phantom di Cerberus. Il suo Phalanx viene tagliato in due nell'assalto iniziale del Phantom, anche se in seguito lancia bioticamente un'estremità appuntita della pistola contro la testa del Phantom. Quoyle è ferito, ma non a morte, e dice a Liara di proseguire.

Liara percepisce la disperazione nell'attacco di Cerberus, analizzando mentalmente le loro motivazioni mentre raggiunge gli archivi. Lì, Liara scopre una pista promettente in forma di chiavi di crittografia per altri archivi Prothean, ma viene interrotta dall'oloproiezione dell'Uomo Misterioso. Egli insiste che non ha nulla a che fare con il Phantom, incolpando dell'attacco una fazione traditrice all'interno di Cerberus, e propone che i due formino un'alleanza contro i Razziatori.

Restando ancora cauta, Liara crede che l'idea dell'Uomo Misterioso possa essere una mossa reciprocamente vantaggiosa, ma insiste che lui invii per primo le sue informazioni. Quando l'Uomo Misterioso resta in silenzio, Liara ritiene che non voglia condividerle, o che non ne abbia affatto.

L'Uomo Misterioso insinua che Liara non è idonea al lavoro dell'Ombra mentre lei si gira per andarsene, affermato che il mercato nero avverte la crescente debolezza dell'Ombra, ed insiste che lei ha bisogno del suo aiuto. Liara ribatte che è lui a stare cercando per primo di concludere un accordo e gli consiglia di inviare un esercito la prossima volta che tenterà di ucciderla prima di chiudere forzatamente la connessione.

Mentre aiuta Quoyle all'attracco navette del santuario, Liara informa l'Ammiraglio Hackett della sua possibile pista e gli chiede l'accesso ad una struttura top-secret su Marte.


Mass Effect 3 Modifica

Competenza armi Modifica

Poteri Modifica


Dossier Modifica

Liara ha preso il posto dell'Ombra a prescindere dal coinvolgimento di Shepard.

Se Shepard ha aiutato Liara ad eliminare l'Ombra, Cerberus ha rintracciato la nave dell'Ombra ed ha inviato un incrociatore contro essa durante l'incarcerazione di Shepard sotto la custodia dell'Alleanza. Liara e Feron sono riusciti a caricare la strumentazione essenziale a bordo di una navetta, quindi hanno fatto schiantare la nave dell'Ombra contro l'incrociatore di Cerberus per permettere loro di scappare. Liara non ha avuto una perdita troppo grave nell'evento, in quanto la parte cruciale delle operazioni dell'Ombra è costituita dalla rete di spie presente in tutta la galassia.

Se Shepard non ha aiutato Liara, lei ha assaltato la nave dell'Ombra con decine di mercenari, ma ha perso Feron nel processo.

Mars - liara merciless
Dopo gli eventi dell'Avvento, Liara si rende conto di quanto poco tempo abbia la galassia prima dell'arrivo dei Razziatori. Anche l'Ammiraglio Hackett lo sa e chiede l'aiuto di Liara per trovare un modo di fermarli. Ciò la mette in conflitto con l'Uomo Misterioso, i cui agenti cominciano ad intralciare Liara.

Attraverso il processo di eliminazione, misto ad un po' di disperazione, Liara scopre dell'esistenza di un dispositivo Prothean agli Archivi di Marte che potrebbe teoricamente distruggere i Razziatori. Sfortunatamente, l'invasione dei Razziatori colpisce la Terra.

Nella confusione, Cerberus assalta gli Archivi e Liara si ritrova a dover sfuggire dalle sue truppe attraverso i condotti della aria. Dopo essere riuscita ad uccidere i suoi inseguitori, Liara si riunisce con Shepard, che è riuscito a malapena a fuggire dalla Terra e che ha ricevuto l'ordine di recarsi su Marte da Hackett.

Durante l'incontro con il Consiglio dopo essere fuggiti da Marte, Liara fornisce ai Consiglieri delle informazioni sui progetti dei Prothean per il Crucibolo. Lei insiste che nonostante le sfide e le incognite, la costruzione del dispositivo è possibile.

Liara - broker cave
Liara si trasferisce sulla Normandy nel vecchio ufficio di Miranda Lawson nel ponte equipaggio. La stanza funge da ufficio completamente funzionale dell'Ombra, con terminali di comunicazione e monitor allineati sulla parete recuperati dalla nave dell'Ombra, così come un IV drone personalizzata, ora propriamente riprogrammata e chiamata "Glifo". Attraverso le sue risorse di Ombra, tra cui l'acquisizione di informazioni, contatti, forze e risorse cruciali per la guerra contro i Razziatori, Liara sostiene notevolmente lo sforzo di guerra.

Quando Shepard arriva per la prima volta nell'ufficio di Liara dopo l'incontro con il Consiglio, lei sta parlando con Joker del "tutt'altro che ideale" esito dell'incontro. Liara non mostra alcun riguardo verso il battibecco del Consiglio, un fatto che non viene ignorato da Joker che dice che gli piace come il lavoro di Ombra l'abbia resa cinica. Liara sceglie di prenderlo come un complimento. Se Shepard ha chiuso le comunicazioni in faccia ai Consiglieri mentre faceva rapporto nel 2183, Joker scherza sul fatto che possa essere stata la causa del comportamento del Consiglio. Liara è sorpresa di sentire questa storia - tuttavia, non riesce a discutere della cosa in quanto Joker riesce abilmente a fingere che ci sia una cattiva connessione per dissuaderla dal parlare ulteriormente dell'argomento.

Liara è inizialmente presente con la squadra su Menae per l'estrazione del Primarca turian. A metà della missione, Joker segnala degli strani malfunzionamenti a bordo della Normandy. Se Garrus Vakarian è presente, Liara lascia la squadra per andare a controllare sulla nave. In caso contrario, aiuta la squadra a completare la missione, condividendo le sue osservazioni mentre falciate i mutanti.

Più tardi, Liara ricorda della sua permanenza su Palaven quando era molto giovane. Parla malinconicamente delle montagne che erano "infinite" secondo un turian che la stava prendendo in giro, confrontandole con lo stato attuale di Palaven. Contatta Garrus con il comunicatore chiedendogli di venire per parlare, proposta che Garrus rifiuta, desiderando restare da solo. Se Garrus è invece morto durante la missione suicida, tuttavia, Liara confessa di non essere sicura dell'opinione che lui avrebbe avuto di Palaven se fosse vivo.

Dopo il salvataggio del Primarca Victus, Shepard può incontrare Liara nel Mercato del Presidium se hanno attraccato sulla Cittadella. È ancora presa dal suo lavoro e non è in grado di assaporare davvero la bellezza della Cittadella. Shepard può dirle di prendersi più tempo libero, ma lei insiste sul lavorare, chiedendo a Shepard di incontrare Barla Von che potrebbe essere in grado di aiutare lo sforzo di guerra.

Citadel - daddy-daughter bonding
La Matriarca Aethyta lavora all'Apollo's, a pochi passi dal tavolo di Liara. Se Shepard le parla, Aethyta spiega la storia del suo spostamento da Illium, così come il fatto che lei sia in realtà il "padre" di Liara. Spia Liara per conto delle matriarche, e Shepard può spingere lei e sua figlia ad incontrarsi. Se Shepard parla con Liara dell'argomento, lei rivela di sapere già chi sia Aethyta. Liara non ha intenzione di parlare con lei, fatto che può spingere Shepard ad incitarla a farlo.

Shepard può restare nelle vicinanze ed origliare la loro conversazione, che inizia in maniera imbarazzante ma che poi si sposta sul ricordare Benezia. Liara scopre diverse cose su suo padre: Aethyta ha piazzato delle cimici nel suo ufficio di Illium, ha una sorellastra che è in parte hanar, ed è stata Aethyta a coniare per prima il soprannome "Piccole ali" che Benezia le aveva dato. Dopo ulteriori conversazioni, sembra che Liara abbia preso confidenza con Aethyta. Comincia a riconoscere Aethyta come "papà" e le dice persino che è "il miglior padre che una ragazza possa desiderare" dopo aver ricevuto una squadra di commando asari come "regalo".

Dopo l'evacuazione d'emergenza dell'Accademia Grissom, Liara è impressionata dal temperamento degli studenti biotici salvati, attribuendolo anche all'influenza positiva di Jack se quest'ultima è coinvolta. L'ha sorpresa vedere un'intera accademia riservata a bambini biotici, poiché l'educazione di base delle asari include programmi di addestramento biotico.

Liara programming the glyph capsule
Liara infine si farà avanti con un progetto speciale da presentare a Shepard, chiedendo un incontro nella Cabina del Comandante nel più breve tempo possibile. Ha creato una capsula temporale contenente varie informazioni del loro ciclo, inclusi i Razziatori ed i progetti per il Crucibolo, monitorata in maniera simile alle IV Prothean che hanno incontrato. Ha inviato diverse copie su molti pianeti nel caso perdessero contro i Razziatori, sperando che il prossimo ciclo possa continuare il loro lavoro. Tuttavia, vuole chiedere come può rappresentare Shepard alle generazioni future.

Shepard può dirle di decidere lei, di essere onesta o di mostrare quanto il Comandante fosse d'esempio. Liara descrive Shepard in base alla storia, la classe e l'indole del Comandante se quest'ultimo decide che lei lo conosce abbastanza bene.

Dopo la missione per salvare il plotone turian, Liara può essere trovata con Garrus godendosi del raro tempo libero nell'osservatorio di babordo. Mettono al corrente l'un l'altro delle proprie: Garrus parla liberamente del suo soggiorno su Omega come Archangel. Liara, d'altro canto, condivide dettagli molto scarsi delle sue attività: alcune "battaglie esplosive" contro Cerberus e dell'avventura condivisa con Shepard su Marte.

Liara ha qualche osservazione riguardo i krogan e il loro leader in seguito alla missione per curare la genofagia. I krogan si stanno preparando per una guerra su vasta scala, al che Liara pensa che tutto ciò non sia molto diverso da come le cose siano sempre andate su Tuchanka.

Se Wrex è il leader del Clan Urdnot, Liara esprime i suoi dubbi verso la cura, sperando che i krogan non ne abusino. Sa che gli altri krogan non sono come Wrex, che potrebbe non essere in gradi di fermarli dal creare un nuovo impero krogan. Se Wreav è invece il leader, Liara è preoccupata dalle azioni che potrebbe intraprendere una volta che la guerra sarà finita. Se Eva è sopravvissuta al processo della cura, Liara ammira il suo coraggio e la sua determinazione. Eva le ricorda alcune delle migliori matriarche che conosce. Se Eva non ce l'ha fatta, Liara desidera che avesse potuto vedere la rinascita del suo popolo.

Quando Shepard ha concluso l'oloconferenza con gli Ammiragli Hackett ed Anderson dopo il colpo di stato fallito da Cerberus, Liara passa una richiesta di soccorso da parte dell'Alto Comando asari al Comandante. Proviene dal pianeta Lesuss e a Shepard è richiesto di indagare poiché diverse squadre di commando asari sono svanite dopo essersi recate sul posto.

Se il sopravvissuto di Virmire, Kaidan/Ashley, è morto/a, Liara è molto turbata dalla sua morte. Incontra Shepard nell'osservatorio di babordo della Normandy e rivanga i vecchi ricordi. Non ha mai capito cosa Ash volesse dimostrare, ma Liara ammirava il suo coraggio. Si sentiva meno aliena con Kaidan sulla Normandy perché lui era un biotico e perché è stato amichevole con lei fin dall'inizio. Offre le sue condoglianze se Shepard aveva una relazione con il sopravvissuto di Virmire, e si angoscia per il dolore di sparare a lui/lei che sia stata la stessa Liara, Shepard o un altro membro della squadra a premere il grilletto.

Shepard può affermare che desiderava che fosse un altro modo, oppure inasprire i toni dicendo che il loro ex compagno di squadra ha scelto il suo destino quando si è schierato con Udina. I pensieri di Shepard si spostano su Kai Leng, l'agente di Cerberus principale autore del colpo di stato, e Liara non pensa che sia una coincidenza che Leng fosse annoverato tra gli N7 come il Comandante. Liara promette di aggiornare Shepard sull'argomento se dovesse emergere qualcosa di nuovo.

Dopo la missione su Lesuss, Liara mostra comprensione per il destino della famiglia di Samara. Se l'intera famiglia è morta nel monastero, Liara comincia a chiedersi della necessità della morte di Falere, ma ci ripensa e torna a lavorare. Se Falere vive ma è testimone della morte di Samara, Liara si rammarica del fatto che Falere non ha mai avuto la possibilità di conoscere sua madre, inoltre ripensa alla sua esperienza del vedere Benezia morire su Noveria se era presente personalmente lì. Se è morta solo Rila, tuttavia, Liara non è molto turbata. È lieta che il monastero sia stato distrutto poiché ritiene che nessuno meriti di essere trasformato in un abominio dei Razziatori come le banshee.

Al termine della missione per sabotare la corazzata geth, Liara ha una conversazione tramite intercom con Joker, che sta chiedendo se i suoi "capelli tentacolosi" si muovono. Liara è nervosa e rifiuta di rispondere alla domanda, e Shepard può supportare uno dei due. Se Shepard supporta Joker, un'esasperata Liara gli dice che i tentacoli sono creste cutanee semi-flessibili a base cartilaginea. Joker è felice di aver vinto una scommesso con Vega, e Liara scherza che almeno Jeff si sta facendo degli amici.

Quando Shepard ritorna dall'indagine nel consenso geth, Liara può essere trovata a conversare via intercom con Legion. Esprime delusione nell'apprendere che i geth non si siano imbattuti in tecnologia Prothean da analizzare, Legion conferma dicendo che la conoscenza dei geth in materia non è superiore alla sua. Nonostante ciò, Liara ringrazia Legion per l'interessamento nella questione, a cui Legion risponde che poiché Shepard si è affidato a lui, Legion si affiderà alla Normandy. Liara corregge Legion dicendo che intendeva dire "l'equipaggio della Normandy", al che Legion chiarisce di non vedere una distinzione significativa tra i due concetti.

Dopo gli eventi su Rannoch, che siano stati distrutti i quarian o i geth, Liara diventa molto inquieta. Se i quarian sono morti, Liara impedisce a Glifo di recuperare informazioni dalle navi quarian distrutte. Se Tali è morta su Rannoch, Liara basa in parte la sua decisione sul permetterle di riposare. Se Tali è morta nella missione suicida, Liara trova conforto nel fatto che non abbia vissuto per vedere l'estinzione della sua specie.

Se i geth sono stati distrutti, Liara discute via intercom con IDA e ricorda come era terrorizzata dai primi sintetici che aveva incontrato. Crede che sarebbero potuti essere dei potenti alleati, chiedendosi se sarebbero potuti diventare davvero senzienti come Legion/l'IV geth continuava a dire.

Se è stata raggiunta la pace tra le due specie, Liara conversa con Tali tramite l'intercom, esprimendo meraviglia e stupore per l'impresa che hanno compiuto. Spera che i quarian comincino ad accettare i geth come più di semplici servi, persino come amici.

Liara insiste nell'accompagnare il Comandante su Thessia durante la ricerca del Catalizzatore, sconvolta dall'invasione dei Razziatori che sta avvenendo sul suo pianeta. Aiuta a convincere i soldati locali a cooperare con la loro missione e viola la barriera di sicurezza che blocca l'ingresso per il tempio dove si stavano recando, ma apprende delle sconcertanti implicazioni sulla storia asari nel processo: l'interferenza dei Prothean nelle prime fasi del loro sviluppo. Assiste all'apparizione di un'IV Prothean da una Sonda Prothean precedentemente nascosta nel tempio, e Kai Len arriva subito dopo con l'intenzione di rubarla.

Liara vs kai leng
Segue una feroce battaglia, e Liara lavora con la squadra nel tentativo di abbattere Leng. Alla fine Leng colpisce Liara e la lancia contro l'altro compagno della squadra di Shepard, ordina alla sua cannoniera di supporto di distruggere la struttura del tempio, e prende ciò per cui è venuto. Liara può fare poco altro che tirare Shepard fuori da una voragine ed elaborare l'importanza della sconfitta del giorno.

Liara, nella sua cabina, è di cattivo umore a seguito della battaglia, arrabbiata per essere stata tenuta all'oscuro della sonda da sua madre. IDA le ricorda tramite l'intercom che Benezia potrebbe averla semplicemente protetta poiché la sottrazione di tecnologia Prothean è severamente punita, una spiegazione che Liara accetta.

Se Shepard parla con lei, Liara, in lacrime, incolpa se stessa per il destino del suo pianeta natale. Si dispera per non essere stata in grado di mantenere le sue promesse, chiedendo espressamente a Shepard quante asari sono morte perché lei ha chiesto il loro aiuto. Se Shepard la interrompe, il morale di Liara viene risollevato quando Shepard le dice "nessuna": aveva avvertito la sua gente per quattro anni, e anche se Thessia è caduto le asari sono ancora vive. Liara scende dal suo letto e ricomincia a lavorare al suo terminale per aiutare i superstiti, sentendo che questo sia il minimo che possa fare. Se Shepard non la interrompe, il Comandante sottolinea l'inutilità di salvare Thessia anche se avessero sconfitto Cerberus, un concetto che Liara comincia ad accettare, oppure il Comandante le fa rivolgere la sua attenzione verso la prossima missione, un concetto che Liara ancora una volta accetta.

Dopo la missione su Horizon, Liara ha alcune parole da dire su Miranda, ammesso che quest'ultima fosse coinvolta. Se Miranda è morta a Sanctuary, Liara le augura brevemente di riposare in pace, aggiungendo che nemmeno Shepard avrebbe potuto impedirle di recarsi sul pianeta se il Comandante e Miranda avevano una storia. Se Miranda è sopravvissuta, Liara chiede delle sue condizioni. Liara commenta di aver sempre pensato che Miranda fosse una donna forte, aggiungendo di desiderare la felicità per Shepard e Miranda se hanno una storia. Glifo interrompe con un elenco delle vittime di Sanctuary, e Liara ordina all'IV di preparare delle notifiche di morte da inviare ai loro familiari ancora in vita.

Synthesis funeral - steeeve doc james ash
Se Liara è nella squadra per l'assalto finale al Condotto, viene uccisa dall'Araldo se le forze galattiche riunite contro i Razziatori sono insufficienti.

Se Shepard attiva il Crucibolo e le forze galattiche sono sufficienti per sconfiggere i Razziatori, Liara continuerà a vivere e verrà vista onorare i caduti al memoriale della Normandy, insieme agli altri sopravvissuti dell'attuale equipaggio di Shepard.

Se Shepard si rifiuta di attivare il Crucibolo, una IV rappresentante Liara può essere vista su un pianeta non identificato molti anni dopo, narrando gli eventi del suo ciclo. Il suo progetto della capsula temporale è stato un successo, e le culture che hanno scoperto i suoi dispositivi hanno saggiamente usato le informazioni al loro interno per liberarsi dalla minaccia dei Razziatori nella loro epoca, come narrato da una di queste persone in quel lontano futuro.

Mass Effect 3: Dalle ceneri Modifica

Come residente della Normandy esperta dei Prothean, le abilità di Liara vengono impiegate per una missione di recupero di un manufatto su Eden Prime.

Dopo aver raggiunto il sito di scavo, Liara mette in mostra la sua esperienza a seconda del fatto che abbia già avuto un rapporto con la squadra. Se non era in rapporti stretti con la squadra, Liara si lancia in una spiegazione dell'evoluzione architettonica dei Prothean. Se ha avuto un numero significativamente alto di interazioni con il gruppo, l'altro compagno di squadra chiede in qualunque caso se ha mai scoperto un dinosauro. Liara delinea prontamente le differenze tra paleontologia ed archeologia prima di rendersi conto di essere vittima di uno scherzo.

Liara è sorpresa di scoprire che non stavano recuperando un semplice manufatto Prothean: ciò che è stato portato alla luce, infatti, era una capsula di stasi funzionante, con un Prothean vivente al suo interno. Aiuta Shepard a recuperare il segnale di comando necessario per aprire in sicurezza la capsula mentre si occupano delle forze di Cerberus nell'area. Quando si calmano le acque, assiste al risveglio dell'ultimo Prothean nella galassia: Javik.

Liara è inizialmente piena di gioia per avere un Prothean vivente a bordo della Normandy. Tuttavia, in seguito a diverse conversazioni con lui, lei comincia lentamente a restare delusa. Avendo precedentemente immaginato i Prothean come i "custodi di saggezza e comprensione" della loro era, Liara li trova una civiltà imperialistica fredda e spietata.

A seguito di una missione quando le viene chiesto se stia lavorando a qualcosa, Liara spiegherà che sta cercando di decodificare i progetti del Crucibolo, anche se la fisica teorica delle particelle non era la sua specialità. Si lamenta di come Javik non si sforzi di collaborare, e di come rinuncerebbe ad un secolo di vita per avere uno scienziato Prothean che possa aiutarli.

Dopo la caduta di Thessia, può essere trovata nella cabina di Javik mentre ha un'accesa discussione con il suo occupante. Liara dubita con veemenza del coinvolgimento dei Prothean nella storia asari, ed interpreta le risposte dirette di Javik come il fatto che lui si stia gongolando. Shepard può scegliere di calmare la situazione, che risulta in una pace provvisoria tra i due. Entrambi cominciano lentamente a rispettare ed apprezzare l'altro con il passare del tempo e, se Javik non tocca il suo frammento di memoria, stanno pensando di scrivere un libro insieme intitolato "In viaggio con il Prothean". Se Shepard non li ha interrotti, Liara decide che non vale la pena combattere e se ne va infuriata dall'alloggio di Javik. Shepard può seguirla alla sua cabina indipendentemente da come sia finita la discussione e offrire parole di conforto.

Mass Effect 3: La Cittadella Modifica

Liara è la prima ad arrivare in soccorso di Shepard durante l'agguato agli Agglomerati, ammesso che Shepard abbia un rapporto romantico con lei. Una volta raggiunto il Comandante, Liara esprimerà delusione per la distruzione del ristorante di sushi, dicendo di adorarlo.

Tornati all'appartamento, Liara utilizza le sue risorse per tracciare la M-11 Suppressor recuperata da Shepard da uno degli assalitori. Riesce a risalire ad Elijah Khan, proprietario del Casinò Silver Coast e mercante d'armi. Khan sta organizzando un evento nel suo casinò, Shepard può portare con sé Liara per interrogarlo. Se i due hanno una relazione, la vista del Comandante in abiti eleganti fa mancare il fiato a Liara.

Fa anche parte del Squadra Mako con Ashley e Maya Brooks durante l'assalto agli Archivi della Cittadella, se Shepard non la porta in squadra.

Dopo la conclusione della storia del clone di Shepard, Liara può aiutare il Comandante nelle sfide dell'Armax Arsenal Arena.

Liara at the piano
Shepard può anche invitare Liara al suo Appartamento personale. Quando arriva, Liara comincia a suonare il pianoforte che si trova al primo piano. Quando le viene chiesto della canzone che sta suonando, dice che è l'unica che conosce; Liara ha imparato la canzone da una collega mentre erano intrappolate da una tempesta in uno scavo Prothean, e lei aveva bisogno di qualcosa con cui occupare il tempo.

Se Liara e Shepard hanno una relazione, Glifo procede a suonare il resto della canzone mentre la coppia si sposta verso la finestra. Liara sembra sul punto di dire qualcosa, ma si scusa e si allontana. Shepard può prenderle il braccio, ed a prescindere da questa azione, suggerisce di avere momenti intimi come questo nel futuro. I due si baciano mentre Glifo continua a suonare il pianoforte.

Se Liara e Shepard sono solo amici, lei riflette che per lei la conoscenza è tutto ma spesso alcune cose si apprendono semplicemente vivendo - trascorrendo del tempo con le persone care. Afferma scherzosamente che ha imparato a cacciarsi quotidianamente in situazioni potenzialmente mortali come risultato della frequentazione del Comandante. Quando si scusa per il fatto di dover tornare al suo lavoro, il Comandante offre il suo appartamento per lavorare a distanza o prendersi una pausa in generale. Liara accetta volentieri.

A prescindere dalle precedenti circostanze, Liara si siede su un divano accanto al camino del primo piano per un po' dopo l'incontro.

Liara viene invitata obbligatoriamente alla grande festa di Shepard. Nella prima fase della festa, passa il tempo con Tali e Samantha Traynor in cucina, appoggiata al piano da lavoro.

Quando parlano della grandezza dell'appartamento, Liara afferma che i soldi della bolletta della luce avrebbero finanziato la guerra. Quando il gruppo propone un brindisi alla Normandy, se Liara ha una relazione con Shepard aggiunge che intende brindare a chi si è innamorata del suo capitano. Se le si parla subito dopo, dice che sta trascorrendo una piacevole serata e che solitamente non passa molto tempo con i suoi amici, ma suggerisce di poter allontanarsi se il Comandante volesse stare con lei in privato.

Nella seconda fase della festa, con un'atmosfera tranquilla, Liara si trova nella sala poker con Tali e James, mentre parlano delle differenze tra la Normandy e la SR-2. Liara ricorda la Normandy originale e di come questa fosse diventata con il passare del tempo casa sua. Apprezza maggiormente la prima Normandy per il fatto che rappresentasse la collaborazione tra i turian e gli umani, e perché senza di essa non sarebbero arrivati dove sono oggi.

Nella seconda fase della festa, con un'atmosfera energetica, Liara si trova sul terrazzo dell'appartamento insieme ad altri compagni biotici e James. È in corso una discussione riguardante cosa sia superiore tra i poteri biotici e la prestanza fisica. Liara appoggia ovviamente la superiorità della biotica e se Shepard è invece d'accordo con Vega, Liara lo sfida ad una gara di flessioni, anche se James non sembra molto sicuro di voler accettare.

Nell'ultima fase della festa, con un'atmosfera rilassata, Liara sta giocando a poker con James. Liara non aveva mai giocato a poker prima d'ora, e tende a non rischiare durante le sue prime partite. Più tardi Liara dimostra di aver imparato a giocare, avendo stracciato il Tenente Vega.

Nell'ultima fase della festa, con un'atmosfera energetica, Liara si trova nuovamente con James sul terrazzo. Se il Comandante ha supportato Liara nella precedente discussione, lei dice a James di poterlo far volare ed il tenente la provoca dicendo che non ne avrebbe il coraggio. Liara utilizza quindi i suoi poteri biotici per far levitare James per dargli una dimostrazione della forza dei poteri biotici. Subito dopo, Liara propone di ballare. Se Shepard le parla e i due hanno una relazione, Liara si mostra molto divertita dalla festa, anche se precisa ancora una volta che vorrebbe trascorrere del tempo in intimità con Shepard.

Nella foto di gruppo, Liara è seduta di fianco al Comandante sia se i due stanno insieme che se Shepard non ha un rapporto sentimentale con nessuno. Se Shepard è coinvolto in un rapporto amoroso con qualcun altro, Liara si troverà nella fila centrale.

Se Shepard e Liara hanno una relazione, i due si svegliano insieme il mattino successivo e si baciano prima di alzarsi. Liara può essere trovata seduta su un divano al piano di sopra in compagnia di Garrus ed indipendentemente dal tipo di rapporto che ha con Shepard, chiede se qualcuno abbia preparato del tè.

Se stanno insieme, Liara si avvicinerà al Comandante mentre l'equipaggio torna alla Normandy. Liara esprime la fiducia che ha verso Shepard, dicendogli di sapere che darà il massimo e aggiungendo che Shepard può sempre contare su di lei. Ripensa alle avventure che hanno passato insieme, commentando che ne è valsa la pena e Shepard risponderà dicendo che è stato "impagabile".

Relazione Modifica

“Ti senti pronto, Shepard?”

Quando Shepard si riunisce inizialmente con Liara durante la missione agli Archivi Prothean, il Comandante le tiene le mani. Liara esprime le sue preoccupazioni per il Comandante poiché aveva saputo dell'attacco alla Terra. Si rammarica di non aver potuto visitare Shepard durante la sua detenzione. Il Comandante quindi dice di aver sentito la sua mancanza.

Più avanti nella missione, in un Later in the mission, in una postazione di sicurezza, Liara incolpa se stessa per non essersi resa conto che la Dottoressa Coré era un'agente sotto copertura di Cerberus. Shepard cerca di dissuaderla dal pensare che sia colpa sua. Quando lei esprime dubbio, il Comandante si avvicina a lei e le tiene le mani, assicurandole che fermeranno i Razziatori insieme.

Dopo lo scoraggiante incontro con il Consiglio, quando il Comandante visita la sua stanza, Liara condivide la sua preoccupazione per la vita di entrambi date le loro pericolose occupazioni. Ricorda del giro della Normandy se Shepard l'ha invitata a bordo dopo aver eliminato la vecchia Ombra, ma ciò non la distoglie dal chiedere se Shepard sia ancora interessato a lei poiché è passato del tempo da quando stavano insieme. Se il Comandante è rimasto coinvolto in una relazione con qualcun altro prima del loro ricongiungimento, Liara chiede di sapere se Shepard sia disposto a rompere con l'altra persona.

Se Shepard vuole riprendere la relazione, la prende tra le braccia. Rivederla su Marte è stato bello per tanti motivi. A Liara piacerebbe conoscerli, ma si rammarica di avere molto da fare al momento.

Sulla Cittadella, dopo il salvataggio del Primarca turian, Shepard incontra la Matriarca Aethyta nell'Apollo's, che si scopre essere il "padre" di Liara. Lei avverte Shepard che non gli avrebbe permesso di avvicinarsi nemmeno ad un anno luce da Liara se avesse mantenuto i rapporti con Cerberus. Quindi racconta al Comandante dei piani per assassinare Liara se dovesse oltrepassare i limiti, al che il Comandante può rispondere aggressivamente e rendere chiaro ad Aethyta che Liara è la sua ragazza.

Qualche tempo dopo il recupero di Eva da Sur'Kesh, Shepard può trovare Liara nella sua stanza a parlare con Glifo. Riflette sulla sua "giovane" età e di come questo potrebbe permetterle di assistere alla fine dell'intero ciclo. Shepard le dice di non rinunciare alla speranza. Quando Liara si domanda come faccia il Comandante ad andare avanti, Shepard afferma che non potrebbe farcela senza di lei. Liara si siede sulle ginocchia di Shepard, gli dà un bacio veloce e lo chiama "adulatore".

Citadel - liara lock-in
Dopo l'attacco di Cerberus sulla Cittadella, Liara chiede a Shepard di raggiungerla sulla Cittadella per trascorrere del tempo libero. Ha nostalgia di sua madre e della sua infanzia. Shepard può chiederle di raccontargli di Benezia oppure offrire semplicemente le sue condoglianze. Possono interrompere la loro relazione, se ce n'era una, o affermarla permanentemente. Se Shepard sceglie di affermarla, dice a Liara che vuole passare la sua vita con lei. Lei accetta e si baciano.

Dopo la rivelazione nel tempio asari, durante la conversazione con Javik, Shepard gli chiede se sia stato onesto con le sue parole di incoraggiamento rivolte ad una Liara affranta dal dolore, che ha appena visto il suo pianeta devastato dai Razziatori. Il Comandante insiste che Liara è molto importante per lui, al che Javik dirà che pensava davvero ciò che ha detto. Shepard quindi va a confortare Liara nella sua cabina.

Durante la missione per scoprire il segreto del Leviatano, è molto preoccupata per il fatto che Shepard debba avventurarsi sott'acqua. Quando Shepard riesce a tornare in superficie, Liara sorregge il Comandante fino alla navetta e tenta di rianimarlo. Quando Shepard riprende conoscenza, dice al Comandante di non farlo mai più. Liara non vuole nessuna creatura tentacolare nella mente di Shepard, a parte lei, facendo questa battuta al Comandante una volta tornati a bordo della Normandy.

Liara - hell YEAH
Prima dell'attacco al Quartier generale di Cerberus, Liara si reca negli alloggi di Shepard, dove i due conversano sul prepararsi per la battaglia finale. Lei nota quanto sarebbe facile se potessero recarsi in un luogo remoto e vivere le loro vite in pace. Shepard pensa che non ci sia altro luogo in cui vorrebbe trovarsi, e Liara concorda. Condividono insieme una serata intima.

Shepard si sveglia bruscamente, turbato dopo l'ennesimo incubo sul bambino morto sulla Terra. Liara avverte l'inquietudine del Comandante e lo tira su di morale, sottolineando che i Razziatori non saranno più in grado di dividere le forze della galassia grazie alle azioni di Shepard. Shepard la ringrazia prima di alzarsi e prepararsi per l'assalto alla Stazione Cronos.

Poco prima della battaglia finale a Londra, Liara commenta di come le loro "piccole bambine blu" avrebbero voluto ascoltare un suo discorso, al che Shepard risponde che si inventeranno una bella storia per loro. In seguito, Liara offre un dono a Shepard: fondere la sua coscienza con quella di Shepard e condividere i suoi ricordi, una pratica che le asari riservano per i loro amici più cari e le persone che rispettano. All'interno dello spazio mentale, i due si baciano, con una forte luce da dietro che illumina il vuoto.

Se Liara è nella squadra durante l'assalto finale, viene gravemente ferita durante l'attacco dell'Araldo. Mentre Liara viene condotta sulla Normandy, implora di rimanere con Shepard. Sapendo che questo è il loro ultimo momento intimo, Shepard le assicura che qualunque cosa accada, lei è tutto per lui. Liara dice a Shepard che lei è sua.

Se Shepard attiva il Crucibolo, Liara pone il nome di Shepard sul memoriale durante il funerale. Se i Razziatori sono stati distrutti e Shepard ha radunato forze delle galassia sufficienti, lei si trattiene dal posizionare il nome, sorridendo. Se è stata realizzata la sintesi tra la vita organica e sintetica, Liara ed IDA si confortano a vicenda per la morte di Shepard con un abbraccio.

Mass Effect: Andromeda Modifica

Ryder può ascoltare diversi messaggi vocali inviati da Liara ad Alec Ryder nel suo alloggio a bordo della Hyperion. Questi messaggi vocali erano stati mandati in origine nel 2182, un anno prima del suo incontro con Shepard, e discute le sue ricerche sui Prothean e il loro impero. Alla fine, Ryder sblocca un messaggio di Liara del 2186, inviato ad Alec mentre si trovava in stasi sulla Hyperion in viaggio verso Andromeda, informandolo che i Razziatori sono arrivati. Menziona il Crucibolo ma avverte Ryder senior di aspettarsi il peggio, e chiede a lui e ai suoi figli di non dimenticarli.

Curiosità Modifica

  • Il modello per il corpo ed il viso di Liara è l'attrice Jillian Murray.
  • BioWare ha rivelato alla GDC del 2009 che originariamente Liara T'Soni doveva essere trovata sul pianeta minerario Caleston insieme a diverse missioni secondarie, in una sezione del gioco comparabile alla dimensione di Feros. A causa di problemi nella pianificazione e nella codifica, Caleston ha visto pesanti tagli ai contenuti durante lo sviluppo di Mass Effect prima di essere infine cambiato con Therum. Originariamente c'era una stazione mineraria umana che serviva come parte principale; gran parte dell'architettura di questa stazione è stata più tardi riutilizzata per il luogo del combattimento finale in Impatto Imminente.
  • Nella versione PlayStation 3 di Mass Effect 2, Liara viene sempre vista all'inizio del gioco quando la Normandy viene attaccata da un nemico sconosciuto, anche se è stato importato un salvataggio dal Mass Effect originale dove lei non era l'interesse amoroso.
  • Se Liara viene invitata all'Appartamento personale di Shepard nel DLC Mass Effect 3: La Cittadella, la canzone che lei suona al pianoforte è una versione di "Vigil" proveniente dalla colonna sonora di Mass Effect.[1]
  • Come tutti i membri della squadra, Liara ha dialoghi unici che possono essere sentiti in vari posti, durante missioni o incarichi, o se è stato scelto uno specifico membro della squadra.

Riferimenti Modifica

  1. Tweet dal compositore Sam Hulick [1]


SmallMLogo Squadra di Mass Effect SmallMLogo
Ashley WilliamsGarrus VakarianKaidan Alenko
Liara T'SoniTali'Zorah nar RayyaUrdnot Wrex
ME3 Icon Squadra di Mass Effect 3 ME3 Icon
Ashley WilliamsIDAGarrus VakarianJames Vega
JavikKaidan AlenkoLiara T'SoniTali'Zorah vas Normandy

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale